“Economia francescana”

16 dicembre 2014 | pubblicato in: Incontri 2014 | commenti: Commenta questo articolo

 

 

                                  Una proposta per uscire dalla crisi

 

bojpeg1Il mondo globalizzato sta soffrendo una grave crisi economico-finanziaria che ha condotto sull’orlo della bancarotta diversi Paesi occidentali, tra cui l’Italia. Molti analisti concordano nell’affermare che essa non si configura come una delle tante situazioni critiche congiunturali, frequenti nel sistema capitalistico, ma come una vera e propria crisi strutturale che sembra aver messo in discussione l’intero impianto economico e i fondamenti antropologici su cui si reggeva. Il libro documenta l’attualità dell’importante contributo che i francescani hanno offerto alla riflessione e alla pratica economica nei secoli XIII-XV, svolgendo un ruolo decisivo nella nascita della moderna economia di mercato e arrivando persino a fondare istituzioni finanziarie come i Monti di Pietà. Risulta davvero paradossale – ricorda l’autore – che un contributo così significativo all’umanizzazione della nuova economia sia stato dato proprio da coloro che avevano scelto di abbracciare la povertà più radicale. Proprio per questo non si può escludere che le risposte di ieri possano orientare la ricerca di soluzioni da dare ai problemi di oggi.

 

 

P. Martín Carbajo Núñez ha presentato alla Scuola di Pace a Bologna (30 maggio 2014) presso la parrocchia Santa Maria Annunziata di Fossolo le interessanti tematiche del libro “Economia Francescana”.

All’incontro, coordinato da Giorgio Grillini, è intervenuta la Dott. Gabriella Zucchi (Ufficio Stampa CED). Un’ampia sintesi dei contenuti sarà proposta nel prossimo Cantico.

Lascia un commento